Ponte dell’8 dicembre. Mercatini di Natale: Merano

da | 22,Nov,2017 | Ti porto con me. Viaggi | 0 commenti

L’anno scorso per il ponte dell’Immacolata io e Fabio abbiamo scelto di vivere l’atmosfera Natalizia del sud-Tirol fra i tipici mercatini e le Terme.
Merano, Bolzano e le altre piccole località che qui si vestono a festa, fra vette innevate, diventano luoghi magici e luccicanti: un paesaggio che dà serenità e gioia all’anima.

Soggiornare a Lana

E’ stata una di quelle vacanze che mi è dispiaciuto sia finita, e detto da me che non sopporto il freddo è un’assicurazione. Oltre alla bellezza dei luoghi, molto buoni i servizi turistici: i sistemi di ricerca on line, la struttura ricettiva e la Meran card, la card dedicata ai turisti che offre trasporti gratuiti e diversi vantaggi per tutto il soggiorno.
Abbiamo alloggiato al Garni Lana Höhe, a Lana, un bed and breakfast molto confortevole con arredamento in legno e parquet, una camera con l’intera parete a vetrata con vista su cielo blu e monti di giorno, e un meraviglioso cielo stellato di notte. Una sala con ampie finestre e un grande camino in pietra per la colazione. Se siete automuniti soggiornare nei centri più piccoli è più economico ed è comodo utilizzare poi il treno per raggiungere i luoghi di maggior affluenza come i mercatini.
Lana è a poca distanza da Merano, tranquilla, c’è una bella zona pedonale con negozi ed anche qui è stato allestito un mercatino di Natale con casette di legno, le strade e i negozi addobbati con decorazioni in legno e mele. E’ qui che ci fermiamo nella prima birreria Forst.

Forst e la Foresta Natalizia a Lagundo

Forst: sia la birra altoatesina, che le birrerie sono state fra le piacevoli scoperte di questo viaggio. A Lagundo, dove c’è la fabbrica, visitabile ma non in questo periodo, (ci siamo tornati in estate, ve lo racconterò in uno dei prossimi articoli) c’è un grande ristorante birreria, caldo e accogliente collegato attraverso un ponte di legno alla Foresta Natalizia dall’altra parte della strada, con un ristorante all’aperto fra abeti e piccole casette – ristorante natalizie dove si possono degustare le birre e pietanze tipiche del posto, accompagnate dal brezel appena sfornato. Si mangia molto bene ed è sempre aperto. Il giorno in cui ci siamo stati noi, l’atmosfera era resa ancora più magica da un gruppo di suonatori di trombe in abiti tradizionali. Accanto al giardino c’è lo shop in stile mercatini con tanti gadget e accessori oltre alla protagonista: la birra. Questo posto è da non perdere!

I mercatini di Natale di Merano

Merano è un amore di città e l’atmosfera di festa riempie l’aria! Dalla stazione, la distanza per arrivare ai mercatini è tranquillamente percorribile a piedi. Le casette di legno sono disposte lungo la riva del fiume Passirio ed espongono prodotti natalizi, prodotti fatti a mano, dolci e leccornie viarie. Ci sono anche molti punti di ristoro e stand gastronomici: la carne alla brace, il panino del contadino cotto a legna, il brezel con lo speck, il vin brulè , il succo di mela caldo e lo strauben: un dolce buonissimo tipo una frittella gigante con zucchero a velo e marmellata di mirtilli (o nutella per chi la preferisce), ovviamente abbiamo assaggiato tutto 😛 . Qua e la sono distribuiti tavoli con stufe al centro dove sorseggiando bevande calde, si può riprendere calore. In queste serate potreste anche incontrare i Krampus, la loro presenza la avvertite dal suono dei campanacci che hanno in vita, si tratta di ragazzi mascherati che accompagnano San Nicolò nella tradizionale sfilata lungo le strade del paese. E’ tutto un turbinio di persone, luci, colori, profumi, decorazioni, fino al grande albero e al presepe tutto in legno… fantastico! Sull’altra riva del fiume sorge la struttura termale, mentre all’aperto l’atmosfera natalizia continua con una grande pista di pattinaggio, un ristorante bar con terrazza (ottimo punto d’osservazione e per fotografare) e con casette a forma di pallina di albero di Natale dove ci sono all’interno tavoli prenotabili, qui abbiamo assaggiato la rosticciata piatto cotto al momento in una grande padella, fatto con patate, cipolla, carne, burro ed erba cipollina, una squisitezza!
Passeggiare in questa zona mi ha fatto vivere un’atmosfera magica.
Oltre alle delizie da gustare in strada, un localino dall’ambiente intimo e dallo stile rustico è il Brandiskeller a Lana: cucina tipica altoatesina, grandi botti che fanno atmosfera e naturalmente tante decorazioni di Natale. In generale, fate sempre attenzione agli orari di chiusura dei locali.

Le Terme di Merano

Le Terme di Merano le sognavo da tempo, le ho scoperte facendo un po’ di ricerche su internet sulle SPA e i centri benessere, e devo dire le immagini mi hanno subito catturato, trasmettevano insieme bellezza e tranquillità, un’esperienza da provare. La struttura si compone di centro benessere dove vengono eseguiti i trattamenti e la zona piscine e saune con diverse temperature. Ho scelto con mio marito un trattamento per due (acquistato on line con prenotazione in anticipo): savonage alla mela, idromassaggio in vasca per due con calice di prosecco, massaggio di coppia agli oli essenziali. Un posto dove ci siamo sentiti coccolati, il personale gentile e professionale ci ha accompagnato fra un trattamento e l’altro e subito dopo ci siamo rilassati ancora un po’ nella comoda e silenziosa saletta relax. Poi siamo passati alla zona un po’ più divertente piscine e saune: una parte coperta in vetro e una parte esterna, ci si immerge nella zona coperta e si passa poi all’esterno, essendo in fascia oraria pomeridiana abbiamo potuto godere dei luoghi con luce diversa, di giorno e di sera quando il contrasto fra il calore dell’acqua e il freddo dell’aria crea il vapore, e l’ambiente diventa soffuso. In tutte le piscine c’erano diverse zone idromassaggio. Anche la zona delle saune merita di essere provata, con diversi gradi di temperatura e di umidità, caratteristica la sauna finlandese con il fieno dove il profumo del legno e del fieno hanno aggiunto particolare piacere al relax. Purtroppo qui non si possono fare foto, per vederle sarò “costretta” a tornarci 😀

Il nostro viaggio in atmosfera natalizia è proseguito per mercatini a Bolzano e al Castello del Tirolo, le troverete nei prossimi articoli.