Viaggi e Miraggi: un sabato sera fra amici e racconti online

da | 28,Mag,2020 | Cultura e bellezza dalla rete | 0 commenti

Viaggi e Miraggi è stata la proposta di incontro online de Il Bel Sapere di Adriana Migliucci a cui ho aderito lo scorso sabato sera il cui tema erano i racconti dei “viaggi del cuore”, quelli che sono stati per noi un’esperienza indimenticabile.

Il Bel Sapere è un’impresa di Organizzazione di Eventi con un format, dal vivo e online, adattabile a diversi tipi di contenuti che ha come principali chiavi lo scambio di saperi attraverso l’uso della parola, la forma giocosa e l’incontro fra le persone.

Viaggi e Miraggi era aperto a chiunque volesse raccontare il proprio viaggio prenotandosi come protagonista della serata. I protagonisti avrebbero raccontalo la loro esperienza mentre il resto dei partecipanti poteva fare domande, confrontarsi e scambiarsi saperi.

locandina evento on line viaggi e miraggi

Io mi sono prenotata subito come protagonista, data la mia passione per i viaggi e per i racconti, proponendo come viaggio del cuore quello che ho fatto a Londra ormai circa 10 anni fa. Ecco quindi che sabato sera mi ritrovo su zoom con un gruppo di persone nuove pronte a trascorrere qualche ora in un clima rilassato e conviviale per chiacchierare di viaggi e conoscenza da condividere.

E così siamo stati accolti da Adriana Migliucci, ideatrice del format che ha fatto da “regia” all’evento, e Natalia Zolfanelli, psicologa che ha fatto da moderatrice e da guida nella conoscenza dei narratori. Ho conosciuto Adriana e Natalia attraverso la Rete al Femminile di Roma, un’associazione, di cui faccio parte, di libere professioniste e imprenditrici unite per sostenerisi, creare collaborazione, condividere valori per portare avanti il proprio business, e sto scoprendo due persone con tantissime idee originali e piene di risorse.

Oltre al mio, i viaggi di cui hanno raccontato gli altri partecipanti sono stati l’Irlanda, la Palestina e Cuba. È stato molto interessante ascoltare come ognuno di noi abbia vissuto il proprio viaggio, le diverse modalità di intendere il viaggio, le motivazioni delle scelte e gli aneddoti curiosi.

Dopo questa prima parte siamo stati divisi in gruppi per fare domande e dare risposte sui luoghi, sulle esperienze su cosa avesse significato questo viaggio per noi.

Alla fine ancora tutti insieme ognuno ha citato il proprio viaggio del cuore in modo tale da trovare affinità, punti in comune e connessioni con le altre persone del gruppo. In fine i consueti auguri culturali di buona vita: citazioni e frasi sui viaggi regalateci dalle nostre due “conduttrici”.

Avevo già partecipato ad un evento online organizzato dalla stessa impresa, si trattava di “Stesi dalle Tesi Il bel sapere che ci unisce condividendo le tesi di laurea”, di cui vi avevo raccontato in un mio precedente articolo, ma in quel caso sono stata un’ascoltatrice. Questa volta invece mi sono sentita in primo piano.

Mi avvicino a queste iniziative sempre con entusiasmo, ma anche con un minimo di batticuore chiedendomi cosa penseranno gli altri di quello che ho da dire e se sarò interessante. È stata un po’ una sfida passare dalla scrittura alla viva voce, e devo dire sono molto soddisfatta di come sia andata la serata, ho ricevuto complimenti per il blog e attenzione e spero di averne data altrettanta in cambio anche io.